Elementi di prova per esperimenti di ingegneria genetica su vasta scala in corso con degli ignari

Alcune fonti relative ai lavori che ho menzionato sulle variazioni non casuali della tossicità dei cosiddetti “vaccini” di Pfizer, Moderna e Janssen si possono trovare sul seguente sito da Craig Paardekooper.

https://www.howbadismybatch.com/

9.1.2022 (Modifiche e aggiunte del 13.1.2022)

Craig Paardekooper e altri hanno sottoposto a un’analisi dettagliata il database americano VAERS, in cui sono documentati i danni in stretta connessione temporale con la somministrazione dei preparati di BioNTech/Pfizer, Moderna e Janssen. Si è scoperto che i singoli lotti delle cosiddette vaccinazioni mostrano una tossicità estremamente diversa. In alcuni lotti, la tossicità è aumentata fino a 3000 volte. La decisione di vaccinare diventa così una roulette russa.

Le differenze sono così estreme che non possono essere accidentali o variazioni di tossicità legate all’applicazione. Al contrario, c’è molto che suggerisce che esperimenti di ingegneria genetica su larga scala sono attualmente condotti su una vasta e ignara popolazione sotto la copertura della presunta situazione di emergenza e che questo è stato reso possibile, persino promosso, dal lavoro preparatorio giuridico-politico e dall’assistenza di governi e delle autorità.

Le regole collaudate nel tempo che richiedevano studi accurati e a lungo termine per l’approvazione di un farmaco sono state sospese con il pretesto della pandemia. Ora molte cose possono essere sperimentate e se ne fa molto uso. Le aziende farmaceutiche stanno approfittando di questa opportunità senza precedenti per testare più di 120 candidati sperimentali di vaccino Corona in maniera non burocratica. Nel suo discorso al World Health Summit 2021 a Berlino, il capo della Bayer Stefan Oelrich (video dopo 1:37:40 h) ha descritto il vaccino mRNA come una “terapia genetica che il 95% della popolazione avrebbe rifiutato solo due anni fa”. Cavalcando l’onda della paura, le aziende farmaceutiche orientate al profitto stanno attualmente provando tutto ciò che può essere brevettato in termini di metodi e prodotti, e le campagne parallele di raccolta dati rendono molto facile osservare gli effetti dei loro esperimenti – senza doverne accettare la responsabilità. Resistenza da parte dei comitati etici è da escludere.

La porta d’ingresso per l’industria farmaceutica sperimentale è la cosiddetta “procedura di approvazione telescopica”. Se altrimenti lo sviluppo di nuovi vaccini richiedeva molti anni (almeno cinque anni, in media otto) e procedeva secondo rigide regole graduali, l’OMS ha reso possibile la “procedura di approvazione telescopica” dichiarando una “emergenza pandemica”.

Secondo la pratica corrente degli studi clinici, c’erano almeno quattro fasi, ognuna delle quali doveva fornire successivamente i livelli di sicurezza richiesti per la fase successiva. Si vedano anche le spiegazioni sul sito web del Ministero federale dell’istruzione e della ricerca:


  • Gli studi di fase I sono piccoli studi in cui un nuovo trattamento è usato per la prima volta su soggetti umani, di preciso su volontari sani. In questa fase, le proprietà di base come la tollerabilità e la sicurezza di un nuovo farmaco sono testate per vedere se è adatto all’uso nell‘uomo.

  • Gli studi di fase II sono un po’ più grandi degli studi di fase I. Di solito hanno da 100 a 300 partecipanti. Nella fase II, un farmaco viene testato per la prima volta in pazienti che soffrono della malattia per la quale il farmaco viene sviluppato. L’attenzione si concentra sul dosaggio ottimale. Inoltre, vengono raccolti i primi dati sull’efficacia.

  • Gli studi di fase III sono studi di grandi dimensioni. Forniscono informazioni relativamente precise sull’efficacia e la tollerabilità. Nella stragrande maggioranza dei casi, sono studi comparativi. I pazienti che ricevono il trattamento in esame sono confrontati con un gruppo di controllo che riceve un trattamento diverso.

  • Le prove di fase IV hanno luogo quando un farmaco è già sul mercato. Ci sono diverse ragioni per gli studi di fase IV. Per esempio, può avere senso esaminare di nuovo specificamente un farmaco già approvato in pazienti con certe caratteristiche. Negli studi di fase IV, gli effetti collaterali rari di un farmaco possono anche essere valutati meglio perché più pazienti sono trattati.

Di fatto, con le siringhe di Moderna, BioNtech-Pfizer, Janssen o AstraZeneca, dovremmo essere in uno studio di fase IV (studi di post-marketing/ di osservazione) dopo la loro “autorizzazione condizionata alla commercializzazione”. Per quanto riguarda l’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata, l’autorità superiore responsabile dei farmaci in Germania, l’Istituto Paul Ehrlich (PEI), afferma – (in corsivo: note dell’autore):

“Un’autorizzazione all’immissione in commercio condizionata è un’autorizzazione all’immissione in commercio soggetta a condizioni. Può essere concessa per un medicinale di interesse pubblico,


  • se il beneficio della disponibilità immediata del medicinale supera il rischio di dati meno estesi di quelli normalmente richiesti. (Dov’è il confronto tra benefici e danni?)
  • se si tratta del trattamento o della prevenzione di una malattia mortale. Questo include farmaci per malattie rare, (COVID-19 non ha causato più malattie e decessi dell’influenza normale).
  • se il CHMP stabilisce che tutti i seguenti requisiti sono soddisfatti:

    -Un bilancio beneficio-rischio positivo del prodotto, cioè il beneficio per la salute pubblica dalla disponibilità immediata del medicinale sul mercato supera i rischi dovuti alla prevista presentazione di ulteriori dati. (non è dimostrabile e non è stato dimostrato)

    -Il richiedente presenta i dati completi in una fase successiva. (cosa? quando? vedi dati VAERS)

    -Un bisogno medico non ancora soddisfatto viene soddisfatto (questo ovviamente non è il caso, piuttosto è stato fatto e continua ad essere fatto un notevole trattamento scorretto che causa danni in primo luogo) Le approvazioni condizionali sono valide per un anno e possono essere rinnovate annualmente. Possono trasformarsi in un’autorizzazione completa.

Anche se le fasi di studio sono ridotte nella procedura “telescopica”, naturalmente deve essere già determinato quali ingredienti deve contenere un candidato alla esaminazione, e tutti i farmaci approvati devono avere un contenuto corrispondentemente identico. I campioni conservati di ogni lotto servono a documentarlo, così come i controlli regolari delle autorità farmaceutiche.

Tuttavia, il PEI (Istituto Paul Ehrlich) ha dichiarato su richiesta che non effettua direttamente questi esami di controllo dei farmaci, ma si affida ai controlli di qualità e ai rapporti prescritti, che i produttori sono obbligati a fare.

Una richiesta ai sensi del Freedom of Information Act riguardante il controllo del contenuto dei lotti di vaccino Corona datata 15 ottobre 2021 non ha ricevuto risposta dal PEI fino ad oggi. Come per altre misure prese per via dell‘emergenza Corona, le prove e la trasparenza non sono apparentemente richieste.

Nel frattempo, diversi team internazionali di ricercatori hanno esaminato sistematicamente il database degli USA VAERS sugli effetti collaterali e hanno già scoperto il 31 ottobre 2021 che tutti gli effetti collaterali gravi e i decessi segnalati negli USA erano dovuti solo a una piccolissima parte dei lotti (Batches or Lots) (Clicca qui per una relazione dal sito ufficiale VAERS). Ora sempre più di queste scoperte stanno venendo alla luce, rivelando correlazioni spaventose.

Il database VAERS ha fornito prove per lotti di vaccini con effetti molto diversi. Contiene le registrazioni degli eventi avversi segnalati associati a ciascun lotto. Quindi era un compito ovvio creare un grafico che mostrasse come la tossicità dei lotti variava nel tempo e nel luogo nel corso del 2021. I diagrammi mostrano quando i lotti tossici sono stati usati e quanto erano tossici. Si trova anche la prova che le aziende farmaceutiche partecipanti hanno apparentemente agito di comune accordo. (Per non interferire con gli intervalli di tempo stabiliti con le altre aziende farmaceutiche?) Infine, si può anche supporre lo scopo di queste distribuzioni, ad esempio per testare gli effetti di dosaggi diversi (tipi di danni e morti), ecc.

L’ex responsabile della ricerca della Pfizer, Mike Yeadon, commenta:

“Per quanto riguarda l’intenzione di causare danni, compresa la morte, ne sono convinto. E non sono il solo: diversi analisti completamente indipendenti sono d’accordo su questi punti:

1. Alcuni di noi credono che l’intera situazione dei “lotti caldi” („Hot Lots“) indichi un intento, ma i dati devono essere ben compresi. L’analisi originale di Craig Paardekooper è difettosa in un aspetto importante. Ha erroneamente, ma comprensibilmente, equiparato la numerazione dei lotti all’ordine cronologico. Questo non è corretto. Quindi questi modelli, che mi sembra mostrino una relazione fra dose e effetto che viene illustrata nel corso del tempo, con le aziende che apparentemente si coordinano per evitarsi a vicenda, sorgono come risultato di questo presupposto non comprovato.

2. Tuttavia, questi numeri di lotto e i valori di eventi avversi gravi associati sono REALI, e sono presenti in VAERS. Per esempio, Pfizer può prendere i dati dei suoi lotti e tracciarli rispetto ai casi di SAE (eventi avversi gravi), e produrrebbe dei grafici molto simili alla valutazione di Paardekooper.

3. Crediamo che questo sia intenzionale perché i modelli di SAE associati ai numeri di lotto non sono casuali. La variabilità delle SAE per lotto è gigantesca e non può essere spiegata da fattori innocui. Per esempio, l’instabilità e il deterioramento del prodotto non possono causare questi effetti. In generale, la degradazione porta a una perdita di attività e non all’acquisizione di una maggiore tossicità. Si potrebbe obiettare che questa potrebbe essere l’eccezione alla regola. Dimostro che questo non è possibile perché lo stesso modello straordinario di una piccola percentuale di lotti estremamente tossici si osserva in tre prodotti con due tecnologie (mRNA e DNA). No: questo è intenzionale e deve essere noto alle aziende.

4. Gli eventi avversi per lotto sono di gran lunga maggiori rispetto a quelli di qualsiasi prodotto comparabile (vaccino antinfluenzale), e la variabilità da lotto a lotto è così grande che non si può supporre che tutte le fiale contengano lo stesso prodotto.

5. Abbiamo controllato le dimensioni dei lotti per 33 lotti Pfizer e non c’è nessuna o pochissima correlazione con le dimensioni del lotto – chiaramente qui sta succedendo qualcos’altro. (Evidenziato da parte di WW)

6. Ne consegue che questi prodotti dovrebbero essere considerati FALSIFICATI, indipendentemente dal fatto se questo avvenga intenzionalmente o accidentalmente. In particolare, la Pfizer non può provare che ciò che promuove come suo prodotto è effettivamente contenuto nelle fiale ed è uguale da una fiala all’altra. Questo sarebbe già un crimine, anche se non ci fosse l’intenzione”. (commento personale)

Ciò che è spaventoso è che tutte le tre aziende stanno conducendo studi simili con una tossicità notevolmente aumentata. Apparentemente lo fanno in modo tale da non intralciarsi a vicenda e apparentemente distribuiscono i loro esperimenti tossici in modo tale che difficilmente si possa notare a prima vista.

Questi presunti studi sull’ accertamento della dose negli USA dovrebbero di solito essere completati molto prima degli studi di approvazione di fase III (vedi sopra). Dovrebbero essere condotti con un numero molto limitato di volontari ben informati come studi di fase II.

Da qui il mio forte sospetto che la falsa pandemia venga usata per sperimentare numerose possibilità che altrimenti sarebbero state troppo rischiose e non permesse.

I “lotti salini” intermedi hanno cinque effetti per le aziende:

1. diluiscono gli effetti collaterali altrimenti troppo allarmanti

2. costano poco e portano comunque il prezzo pieno,

3. forniscono i gruppi di controllo che Big Pharma dovrebbe altrimenti pagare a caro prezzo nella fase 2 e 3,

4. Sono comunque completamente finanziati dalle tasse dei contribuenti.

5. i rischi di questi studi “telescopati” sono a carico della mano pubblica

Tuttavia, ora abbiamo chiare indicazioni da VAERS in riguardo a delle strutture di studi delle vaccinazioni di massa prescritte e finanziate dallo stato con prodotti completamente nuovi di Biontech, Janssen e Moderna che sono state effettuate in modo esteso e pianificato solo dopo l’approvazione.

Questo è proibito e punibile e infrange chiaramente il Codice di Norimberga e tutte le leggi corrispondenti sulla conduzione degli studi e rispettivamente la commercializzazione dei farmaci. Ovviamente non si tratta di una svista o di una trascuratezza della qualità, ma di una infrazione pianificata. In questa fase di corruzione istituzionale, molte aziende percepiscono enormi opportunità e stanno già annunciando ai loro investitori una perpetuazione dell’hype dell’mRNA che è altamente rischioso. Per sua stessa natura, l’interesse primario di una azienda farmaceutica è il successo commerciale, non i benefici per la salute. Se altre sostanze, come l’ossido di grafene o altre nanoparticelle, giocano un ruolo negli studi telescopati in corso è stato discusso da molti per diversi mesi dopo che sono stati trovati nelle siringhe Covid-19. Per molte persone la fiducia nell’affidabilità dei risultati di studi o anche dei farmaci sul mercato è ormai scomparsa. Questo mi sembra giustificato, perché anche la ricerca di medicinali contraffatti o adulterati da parte di un dipartimento appositamente istituito dell’Interpol è cofinanziata dall’industria farmaceutica.

Con il termine “procedura telescopica” i livelli di sicurezza delle fasi di studio di „Corona“ vengono compromessi con l’approvazione ufficiale. E che non è tutto.

Anche il monitoraggio rigoroso e la documentazione trasparente e programmata dei controlli sul contenuto dei lotti, che è normalmente consueto in fase IV (postmarketing), è apparentemente lasciato interamente agli sponsor, cioè alle aziende farmaceutiche. Sono persino autorizzate a usare nuove formule (sequenze di acidi nucleici?) con il pretesto della mutazione degli agenti patogeni. In una procedura non trasparente, tutto può apparentemente essere sperimentato su tutti senza che il consenso informato sullo stato della ricerca e sui suoi rischi da parte di un comitato etico o addirittura da parte dei pazienti interessati sia necessario/d’obbligo. In ogni caso, i milioni di soggetti non vengono informati al riguardo delle conseguenze. Sono persino costretti a partecipare senza essere informati. Tutto questo non è mai stato permesso e costituisce un crimine, come, per esempio, lo è stato nel caso del Processo di Norimberga.

L’invenzione della procedura telescopica si presenta come un trucco a scapito della sicurezza. Tuttavia, questo trucco diventa un crimine quando milioni di persone ignare devono rischiare la loro vita.

Craig Paardekooper, uno dei ricercatori, ha messo un database su internet, che però è difficile da trovare su Google. Su https://www.howbadismybatch.com/ . Lì puoi ora controllare personalmente quali lotti hanno portato a quanti effetti collaterali o morti.

Per autoprotezione, chiunque voglia sottoporsi alla cosiddetta vaccinazione Corona, nonostante l’ormai noto grande potenziale di danno, dovrebbe chiedere al proprio medico o farmacista prima del trattamento genetico quale effetto documentato hanno i lotti che usano. Se a questo punto medici e farmacisti devono indagare, c’è la possibilità che prendano coscienza della loro responsabilità come parti potenzialmente responsabili.

This image has an empty alt attribute; its file name is kqPjf9_qTZcL9C3QAgTv_IZmH-NbaDAMVJZKPVk8yLttRJRRztqup6kRf77Vr4bqbzVd1cDFS6-H_TQ11P1P6YuwtXghI-hu4jOJNInfiOAuEerPgBbxEaO_qAbKZZAMHB2F3HcP

Addendum: il significato della data di scadenza di un lotto

(Traduzione di una notizia di Craig Paardekooper del 9.1.2022)

Quindi abbiamo una lista con le date di scadenza di tutti i lotti di vaccino ed ecco perché questa lista è importante….

Il governo fornisce ai medici una lista delle date di scadenza di tutti i lotti del vaccino. Tuttavia, il CDC tiene questa lista segreta al grande pubblico (chissà perché?). Una persona di contatto mi ha passato questa lista. Ho notato che i lotti sulla lista di scadenza sono TUTTI quelli con il maggior numero di rapporti di reazioni avverse (ADR) in ogni gruppo alfabetico. Mi sono chiesto: perché questo? Perché nessuno degli altri lotti -quelli con solo poche osservazioni – non si trovava nella lista delle scadenze? (In precedenza avevo sospettato che gli altri potessero essere dei placebo).

Poi mi sono ricordato che i placebo non scadono. L’acqua salata non scade. Quindi non ha una data di scadenza. Solo i lotti biologicamente attivi saranno sulla lista di scadenza. Questo è forse il motivo per cui il CDC non voleva che il pubblico vedesse quella lista. La danno solo ai professionisti medici – per ragioni di “sicurezza” – perché mostra quali sono placebo e quali sono biologicamente attivi.

Se un lotto non è sulla lista, è un placebo? (Punto interrogativo da parte di Wodarg)

Così ora abbiamo una lista di tutti i lotti biologicamente attivi. Questa è ovviamente una buona informazione per le persone che vogliono evitare i lotti tossici. Basta controllare il tuo lotto rispetto alla lista di scadenza. Se non è elencato si tratta molto probabilmente di un placebo.

Nota: Si prega di ricordare che nuovi lotti vengono introdotti che potrebbero non essere sulla lista esistente e che c’è ancora una considerevole variazione nella tossicità anche tra i lotti biologicamente attivi – un cattivo lotto potrebbe non essere ugualmente tossico come un altro.

Nota bene: Questa lista di scadenza può essere applicata solo ai lotti provenienti dagli USA. Non è detto che si applichi ai lotti europei, che spesso hanno codici di lotto diversi.

Osservazione di Wodarg:

Una raccomandazione: se necessario, parlate con il vostro medico di questi lotti e insistete su un lotto con pochi effetti collaterali.

Originariamente pubblicato sul sito web del Dr. Wolfgang Wodarg.

Il libro “Pandemie false” di Wolfgang Wodarg è disponibile qui.

SOSTIENICI

Sostieni le nostre future produzioni!

Puoi fare una donazione tramite bonifico bancario, paypal, criptovaluta.



FAI UNA DONAZIONE

SEGUICI

Unisciti alla community

Seguici sui tutti i nostri social media per essere sempre aggiornato!



Contenuto correlato

Lascia un commento