Cronaca di una malattia: il politico.

Pubblicato il 19 dicembre 2021

Un articolo di Johanna e Frank Wahlig

In Germania abbiamo iniziato con il video “Il Giornalista” su Boris Reitschuster, che ha subito raggiunto 500.000 spettatori. Ogni due settimane va in onda un nuovo cortometraggio  KOLLATERAL.

Storie di vita inquietanti, commoventi che inducono a fermarsi a riflettere; le vicende di persone che soffrono le misure anti-pandemia, sono state pubblicate per la prima volta sotto il nome di “KOLLATERAL (Danno Collaterale)” su reitschuster.de.

Nel terzo episodio, “il politico” Axel E. Fischer racconta come ha perso il suo mandato elettorale dopo 23 anni, qual è la sua etica e il ruolo della Procura nell’accuse contro di lui. 

L’uomo politico ha dichiarato: „Con Merz, il nuovo Presidente della CDU, la Merkel è il passato.

Axel E. Fischer ha sempre vinto nella sua circoscrizione Karlsruhe/Provincia, a mani basse. Dunque perché una persona del genere, dopo 23 anni in Parlamento, viene scaricata quasi da un giorno all’altro? Fischer è stato un parlamentare forte e indipendente: quasi fuori dal tempo nell’era Merkel e dunque senza chances.

Nel gruppo parlamentare, Fischer ha parlato a favore della politica dei fatti – invece che della politica dell’atteggiamento. Oggi dice: con l’elezione di Friedrich Merz, l‘era Merkel è finita.

Domande scomode e il mandato è finito!

” Per tutti questi anni, mi sono sempre sentito in obbligo sia verso la mia coscienza sia verso i miei elettori, “, ha detto Fischer. Perché una persona del genere viene sostituita senza motivazione? Perché certe sfere hanno voluto questo, lo hanno pianificato e realizzato. 

Ecco un’ipotesi.

Fischer voleva discutere la politica emergenziale contro il virus nel gruppo parlamentare della CDU/CSU (Unione Cristiana Democratica). “Le misure anti-pandemiche sono una questione di fatto e non di atteggiamento”. In Cancelleria, questo atteggiamento non era visto di buon occhio. Dopo sei legislature nel Bundestag, Fischer aveva una certa influenza. I suoi argomenti contavano. Ma cosa conta la ragione quando si richiede l’atteggiamento? Che cosa vale la critica sul modo di agire della Cancelliera quando il ” chiudi gli occhi e vai avanti” è all’ordine del giorno?

L’immunità di Fischer è stata revocata nel marzo 2021. La procura gli ha perquisito uffici e appartamenti a Berlino e a Karlsruhe. Sospetto di corruzione, connessioni dubbie con l’Azerbaigian. I file, i computer sono stati confiscati, “risucchiati” i dati dal suo cellulare. Per Fischer è chiaro: è così che finisce una carriera. Ecco che cos’è.

I critici della Merkel vengono banditi politicamente.

“Non sono corrotto. Sto aspettando che il caso venga archiviato”, dice Fischer. Sta aspettando da nove mesi. Invano.

Il sospetto supera la presunzione di innocenza. Gli amici del partito hanno preso precipitosamente le distanze. Fischer ha perso il suo mandato. È stato evitato in Parlamento. Altri critici della Merkel sono stati banditi politicamente. Le carriere sono finite. Questa è stata la linea seguita.

Fischer interviene contro le accuse false della stampa. “Non lo permetterò più”. I giornalisti devono ritrattare, fare delle rettifiche e pagare i costi delle accuse.

Ha finalmente deciso di difendersi… e potrebbe vincere.

Per lo meno, riprendersi in mano la sua reputazione. “Un Fischer non si fa comprare”. Dice Fischer di Fischer.

SOSTIENICI

Sostieni le nostre future produzioni!

Puoi fare una donazione tramite bonifico bancario, paypal, criptovaluta.



FAI UNA DONAZIONE

SEGUICI

Unisciti alla community

Seguici sui tutti i nostri social media per essere sempre aggiornato!



Contenuto correlato

Lascia un commento